Diversi stilisti rivendicano il titolo di creatore della minigonna ma il merito è stato attribuito a Mary Quant, stilista inglese che ha lanciato la moda della minigonna nel 1963 rendendola un fenomeno di massa grazie anche all’immagine della modella teenager Twiggy Lawson nata a Londra il 19 settembre del 1949.

Il nome d’arte Twiggy deriva dal termine “ramoscello” perchè era la modella che si distingueva per la sua magrezza, ricordata per aver recitato nel film “The Blues Brothers” ma soprattutto per i cambiamenti nella storia della moda.

La stilista inglese Mary Quant riuscì ad interpretare il gusto dei giovani, desiderosi di cambiamenti, come le ragazze che richiedevano gonne sempre più corte e la sua prima boutique venne aperta a Londra nel 1955 dove vendeva creazioni economiche dallo stile moderno e rivoluzionario.

Negli anni ’60 ovviamente la minigonna rappresentava un richiamo ad un abbigliamento infantile, comodo e spensierato in totale contrasto con il tailleur sartoriale della donna adulta e seria, era uno scandalo che andava contro il senso del pudore dell’epoca, ma grazie a migliaia di donne che la indossarono, nonostante la condanna della società, l’abbigliamento femminile venne liberalizzato.

Il guardaroba di ogni ragazza aveva almeno una mini; le prime erano colorate e svasate, poi in pelle nera quelle dei punk, per poi finire in tessuto, in pizzo e in jeans.

Arrivati agli anni ’90 ogni stilista proponeva minigonne nelle nuove collezioni sia con stivali alti fino al ginocchio che con collant e calze colorate, proprio come nelle passerelle di questo autunno/inverno.

Puoi abbinare la tua minigonna ad un maglioncino o ad una t-shirt supertrendy per un idea di moda perfetta al tuo look di stagione.

Crea il tuo outfit ideale con tutte le ultime novità abbigliamento Uomo, Donna e Bambino con la nuova collezione Melissa Agnoletti sullo Shop On-line https://www.melissaagnoletti.it/.

A presto!!!

Melissa Agnoletti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...